sabato 5 febbraio 2011

Pitta rustica in cocotte .....un pomeriggio al mare..

Ho passato il pomeriggio sulla spiaggia, il mare d'inverno è pensieroso. Sono tornata da pochi giorni e ancora dopo anni mi sorprendo a rimuginare sullo stesso pensiero, sembra un luogo il cui tempo è destinato a non cambiare. E' come se oltrepassato un confine, invisibile ai più, si entrasse in un'altra dimensione, in cui il tempo acquista una gradazione differente e lo spazio diventa immenso, essenziale, dipinto di verde e argento e di roccia bianca che risale sulla terra rossa.
Ho portato anche Ari con me, c'ha provato a restare buono ma alla vista del gabbiano che planava a pelo d'acqua non c'è stato verso di fermarlo, ha voluto provarci pure lui. Morale della favola Ari si è completamente bagnato e di rimando anche io perchè il cane non smetteva di saltarmi addosso per la contentezza. Ho scritto sulla sabbia, come non facevo da tempo, ho scritto qualche desiderio a pelo d'acqua e ho tirato sassi bianchi sottili per siglarne il patto, ho seguito un sentiero di conchiglie anche se tortuose che mi ha portato fino ad una meravigliosa stella marina rossiccia. 


PITTA RUSTICA IN COCOTTE



INGREDIENTI:

300 gr di patate lesse
olio evo
1 uovo
aglio
prezzemolo
1 piattino di verze lesse
sottilette o formaggio fondente
pangrattato
120 gr mortadella o prosciutto cotto

Schiacciate le patate e amalgamatele all'aglio tritato, un goccio di olio   al prezzemolo a pezzetti e uovo sbattuto lavorare bene, in modo che l'impasto sia ben elastico, aggiungere un pò di sale . Bagnare la cocotte prima e levarne l'eccedenza oppure ungerla con un pò di olio, sistemare un primo disco di pasta di patate alto 1 o 2 cm sul fondo della cocotte, come base, aggiungere poi una fetta di mortadella. Nel ftattempo tagliare la verza e condirla con formaggio grattugiato, tagliare a pezzetti sottili e aggiungerli nella cocotte, schiacciando bene con la forchetta ,coprire con una sottiletta e con un'altro disco di pasta di patate e spolverare di pangrattato. Infornare e servire tiepida.


La pitta rustica è uscita meravigliosa, ogni boccone per la bontà fa chiudere gli occhi e pensare.. a dire il vero con una pitta così e con quel profumo che esce dalla teglia calda, pensi che in effetti non è cambiato niente, quei profumi e il gusto caldo e avvolgente della tua terra, il tempo è rallentato ma io scappo impertinente tra questa e l'altra dimensione, più frenetica, rammendando fragili equilibri di sorrisi...

Con questo post partecipo al contest di dolci a gogo Tutto in cocotte, c'è tempo fino al 23 Febbraio !


ilricettariodicinzia

17 commenti:

  1. il mare è sempre il mare... e anche la pizza di patate! bentornata :)

    RispondiElimina
  2. grazie mille per aver partecipato al contest con questa bellissima ricetta!!
    baci imma

    RispondiElimina
  3. una ricetta squisita, è tipica delle tue parti? In bocca al lupo per il contest

    RispondiElimina
  4. Lo sai che non conosco questa ricetta.. intanto ho copiato...poi... chissà!

    RispondiElimina
  5. io amo il mare d'inverno...
    gustosissima ricetta..complimenti!!
    Ciao
    Enza

    RispondiElimina
  6. Il mare d'inverno....il posto perfetto per riflettere su sè stessi.....
    E gustosissima ricetta!!!! Adoro le cocotte :-)

    RispondiElimina
  7. Mi hi presa per mano e mi sono ritrovata a contemplare con te il mare d'inverno e ho immaginato il tuo cane felice che ti salta addosso per comunicarti la sua gioia..
    La tua pitta unisce sapore e poesia che ritrovo in ogni post.
    Un bacio piccolo fiore!

    RispondiElimina
  8. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

    RispondiElimina
  9. @ valerio scialla: si si è una ricetta tipica della mia terra..;)

    @mammazan: grazie mammazan sei dolcissima

    @ ramona: sono corsa subito a sbirciare il contest ma che belloooo! adesso tocca scegliere la ricetta da postare !:)

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia ..
    Il tuo post, le tue parole, il tuo pomeriggio e la tua deliziosa cocotte, una bellissima idea!
    Baci e buona settimana

    RispondiElimina
  11. Ciao!
    Grazie per esser passata dla mio blog.. piacere di conoscerti...da oggi anch'io seguirò di seguire il tuo blog...
    ps: buonissima questa ricettina!

    RispondiElimina
  12. Ciao mi sono appena aggiunta ai tuoi sostenitori se ti fa piacere passa anche tu a trovarmi!!!Questa pitta che non conoscevo deve essere davvero ottima!!!A presto!!!

    RispondiElimina
  13. - E' come se oltrepassato un confine, invisibile ai più, si entrasse in un'altra dimensione - è bellissimo avere un posto così, te lo invidio...... anche la cocotte fumante però ;-))

    RispondiElimina
  14. ma quanto è bello questo blog.... passavo di qua e non ho resistito a farti un salutino

    RispondiElimina
  15. Mmmmhhh...ho una fame e il frigo vuoto...che faccio? un salto da te?
    siiiiii
    A presto!
    Barbara

    RispondiElimina
  16. Una squisitezza, complimenti, ottima ricetta!
    Ciao a presto!

    RispondiElimina
  17. Una receta muy bella y exquisita y mucho más si es tradicional,me encanta la originalidad de tus fotos y espero que ganes el concurso,porque una receta como la que has preparado tiene mérito,abrazos.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...